Carmelitani Scalzi

sito ufficiale della Provincia di S. Carlo Borromeo

Carmelitani Scalzi

 

SANTUARIO S.TERESA B G.LEGNANO

 

p.za Monte Grappa
20025 LEGNANO (Ml)
Tel. e Fax (0331) 44.12.46

Sito internet: www.santateresalegnano.it

I Carmelitani Scalzi a Legnano
Antesignano della fondazione del Carmelo in Legnano fu un uomo pio, umile, sorridente sempre nello stendere la mano a cercar l’obolo della carità, dal cuor aperto, nel dono dell’esempio buono, della parola viva di fede e di pietà. Quest’uomo provvidenziale fu Fra Zenone di S. Paolo.

Egli volle questa fondazione. Iniziò le prime pratiche, raccolse i primi fondi ed anche quando l'obbedienza mandò altri a continuare l’opera questa iniziata, egli non dimenticò mai Legnano, lieto di veder germogliare il seme da lui gettato. E fu il primo dei Religiosi nostri a morire qui.

Reggeva la Provincia Lombarda in quel tempo P. Atanasio di S. Dionisio, quando alcuni legnanesi fanno a gara ad offrire aree di terreno per la costruzione del convento. In data 28 marzo 1927, P. Atanasio chiede al Card. Tosi, Arcivescovo di Milano, il " nulla osta " per la fondazione. Il Cardinale concede il suo permesso il I aprile 1927 con uno scritto di suo pugno, in cui si mostra non soltanto favorevole ma anche lieto di concedere la facoltà per la costruzione di una nuova Chiesa, in vista del bene spirituale che i Padri Carmelitani possono fare nella vasta ed industre Legnano .

Incaricato dal P. Provinciale a realizzare il progetto è P. Eugenio di S. Giovanni della Croce, il quale, fatta la debita scelta delle aree di terreno, preferisce l’appezzamento di circa 11.000 metri donato dal Av. Uff. Junker Carlo, presidente del complesso industriale della Cantoni, nel sobborgo di Legnanello.

Nel maggio del 1927 viene eletto Provinciale P. Massimo della Purificazione che, in data 30 settembre, richiede al Card. Tosi la facoltà di erigere Convento e Chiesa in tale territorio. Alla nuova risposta affermativa del Cardinale, P. Eugenio dà comunicazione di ciò al Parroco di Legnanello, don Luigi Contardi, il quale però mostra apertamente la sua contrarietà che detta fondazione avvenga nel suo territorio parrocchiale.
Per tale opposizione, avvengono fatti incresciosi che durano dal gennaio al settembre del 1928 con ricorsi da parte del Parroco, prima alla Curia Arcivescovile (tanto da minacciare seriamente l’inizio dei lavori, già nel frattempo contrattati e debitamente firmati con le Ditte) e poi ancora alla Sacra Congregazione che già, fin dal 17 marzo 1928 aveva approvato la fondazione.

Ma finalmente l' 11 marzo 1929 P. Guglielmo di S. Alberto, Preposito Generale dell’Ordine, con l’autorità della S. Congregazione dei Religiosi, erige canonicamente la Casa di Legnano e dà ordine, in data 7 giugno 1929 di prendere possesso del nuovo conventino, " ma senza tanta pubblicità, per evitare nuovi ricorsi Il 27 agosto veniva benedetta la Chiesina provvisoria.

Primo Superiore della Casa fu P. Giuseppe Kurgkj, che ebbe come collaboratori P. Carlo di S Filippo e Fra Venanzio della Croce: sono questi che così danno inizio alla vera e propria vita del la piccola comunità e all’apostolato in Legnano.

Ma ben presto la graziosa Cappella, dedicata a S. Teresa di Gesù Bambino si rivela troppo piccola a contenere l’afflusso dei fedeli, che dimostrano anche a fatti la loro benevolenza ai Padri ed al Santuarietto della Piccola Teresa. Spronati dalla generosità dei Legnanesi e dall’afflusso sempre più intenso dei fedeli, i Padri pensano ora che sarebbe buona cosa provvedere alla posa della Prima Pietra della nuova Chiesa. Erano passati appena due anni dagli inizi, quando Il Card. Schuster il 2 ottobre 1930, tra l’entusiasmo della folla accorsa numerosa alla cerimonia, pone la Prima pietra del nuovo Santuario che sarà dedicato a Santa Teresa di Gesù Bambino.

Il 14 settembre 1934 il santo Card. Schuster, Arcivescovo di Milano, consacrava finalmente il Santuario di S. Teresa di Gesù Bambino. Il voto del caro ed umile Fra Zenone si era avverato, come si erano compiuti i voti di quanti avevano sospirato quest’opera.

  • Col passare degli anni, lo sviluppo veramente grande che ebbe la città di Legnano anche nel territorio adiacente al nuovo Santuario, l’aumentare straordinario delle abitazioni e della popolazione, richiamarono l’attenzione del suo successore, il Card. G.B. Montini; che, giunto al soglio Pontificio, volle realizzato il suo desiderio vivissimo di affidare al Santuario anche la cura d’anime, perché più immediata ed efficace fosse l’assistenza religiosa alle varie migliaia di fedeli che abitano intorno al Santuario.
  • Così il giorno 5 dicembre 1964 il piccolo seme gettato dal nostro Fratello, iniziava tra l’esultanza di una vera folla di fedeli la sua nuova attività di Parrocchia.
  • Nel 1994 viene realizzato l'artistico portale in bronzo (foto), e per ricordare il Dottorato della Santa (1997) e il settantesimo di Messa di P. Cirillo Maggioni, novembre 1998, una statua dedicata a S. Teresina adorna la piazza antistante il Santuario (foto)
  • Nel 1988 una parte del complesso del convento venne ristrutturato per far posto ad una accogliente "Casa di riposo per i Religiosi anziani e malati" della provincia.

Cerca

Accesso Utenti